Hobbyefaidate Guida Antiquariato L Ottocento

Guida all’ Antiquariato

Lo Stile Ottocento

Francia Secolo  XIX

Lo stile Ottocento si afferma verso la metà del secolo, prima di passare alla sua descrizione e doveroso mensionare, i due stili precedenti, che si collocano nella prima metà dell’Ottocento, ovvero lo stile Restaurazione  che nasce dopo Waterloo ( 1814) per finire con l’inizio dello stile Luigi Filippo (1830-1848),
Fatta questa breve premessa passiamo allo stile Ottocento.  
Lo stile Ottocento è fortemente influenzato da tutti gli stili precedenti, copie e imitazioni sono spesso il frutto di una anemica ispirazione creatrice.
Tuttavia questo stile apparentemente privo di originalità, mantiene una sua singolare personalità.
Gli ebanisti e gli artigiani non traggono suggerimenti da una sola epoca, ma si sbizzarriscono e ricalcano una varietà di stili, come il gotico, il rinascimento, il Luigi XV, il Luigi XVI, il barocco Italiano e le arti orientali .
Questo stile rispecchia un epoca febbrile e passionale, che crede fermante nella scienza e nello sviluppo industriale.
In questo contesto storico l’Italia si costruisce l’unità nazionale, ed il resto dell’Europa vede il mondo come una riserva di colonie da sfruttare.
Lo stile ottocento nasce a Parigi, che subisce in questo periodo una folle speculazione edilizia,  in pochi anni la vecchia città viene riedificata.
Alcune fabbriche fanno fortuna arredando alberghi e lussuosi appartamenti.
In questa veloce frenesia gli ebanisti non hanno certo il tempo di operare innovazioni, di conseguenza la proliferazione delle forme, e l’incessante imitazione non permettono di catalogare facilmente il  mobilio  di quest’epoca.
 
Possiamo affermare che la prevalenza degli stili che più hanno influenzato questo secolo, sono: il Rinascimento il Rococò e il Luigi XVI.
Oggetti ed accessori, l’artigianato e l’industria sono in pieno sviluppo    ed hanno un interesse mirato al progresso ed all’evoluzione delle tecniche.
 
I perfezionamenti raggiunti sono a scapito della creazione artistica, il che tuttavia non impedisce agli acquirenti dell’epoca di accettare oggetti anche inutili e di bassa qualità.
 
Questo non accade alla cornice dell’arredamento ( tende, stoffe e tinte) che è oggetto di ricercatezza curata.
I lampadari sono con illuminazione a gas, le forme tradizionali variano poco, i grandi lampadari sono in cristallo a gocce, gli altri in bronzo d’orato e in opaline.
 
Anche i soprammobili ed oggetti vari rimangono di difficile catalogazione,  tra di essi grazie alle nuove tecniche,  sorgono numerosi  falsi e imitazioni delle epoche passate.
L’oreficeria è un arte in ascesa, anch’essa si ispira al rinascimento e all’oriente.
La madreperla è di moda, e si utilizza per la creazione di svariati oggetti. Nella vetreria si insedia l’opaline, che invade il mercato.
 
Guida all' Antiquariato

Vocabolario dell’ Antiquariato

 Gli Stili

Secolo XV e XVI

Il Rinascimento

Secolo XVII

Il Barocco

Secolo XVII

La Reggenza

Il Barocchetto e il Rococo

Il Neoclassico

Il Direttorio

Secolo XIX

L'Impero

L'Ottocento

Secolo XX

Il Novecento, Modern Style

L' Arts Dèco

 

Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!