Hobbyefaidate Guida Antiquriato ll Barocco

Guida Antiquariato
Il Barocco 
Italia Secolo XVII
 
Il Barocco nasce agli albori del Seicento, in un contesto politico di controriforma e   caccia alle streghe, guerre pestilenze e carestie percorrono la penisola nonché  l’Europa.
In questo stato di profonda stratificata miseria, creano un marcato contrasto sociale la corte  papale e le famiglie patrizie.
Le dimore dei nobili erano ricche di ornamenti sfarzosi, il lusso era così ostentato fino alla degenerazione del buon gusto, ciò altro non era che una vuoto  prolungamento dei modelli Rinascimentali.
E’ in questo clima che Nasce una nuova rivoluzione artistica figurativa Il Barocco ha inizio con un movimento di reazione che si diffuse in tutta Europa.
Il termine Barocco fu dato dai suoi detrattori come qualifica peggiorativa, la sua etimologia è controversa, alcuni lo riconducono ad un vocabolo spagnolo “barrueco” che indica una perla di forma irregolare, altri attribuiscono le sue origini in una figura retorica del linguaggio elaborato pomposo e di contorno.
L'arte Barocca fu introdotta dagli architetti (come Gianlorenzo Bernini) e dagli scultori.
Il seicento è anche il secolo di Luigi XIII lo stile a lui attribuito predomina in Francia fino al da 1600 al 1660.
In Italia i mobili del primo seicento hanno un filo conduttore che lega le diverse interpretazioni regionali, l’austera linea retta Rinascimentale viene man mano sostituita dalla curva barocca, ritornano in auge le decorazioni a losanga, la bugnatura e la tornitura.
Lo stile della linea Fiorentina che aveva dettato legge durante il Rinascimento, lascia il posto alla falegnameria transalpina, Francese in particolare.
Di conseguenza anche i mobili italiani del primo Seicento vengono catalogati  genericamente sotto lo stile Luigi XIII.
I legni caratteristici sono quercia, noce, ebano pero e abete.
I mobili più prettamente accostabili al vero Barocco si cominciano a vedere nella seconda metà del Seicento, hanno un’ aspetto più massiccio, ed ornature d’orate dall’aspetto scenografico. La decorazione si presenta ricca e virtuosa al punto che nei secoli successivi non fu mai superata.
Nella tecnica dell’ intarsio l’artista incontrastato era il Boulle L' intarsio veniva creato con molteplici materiali di diversa origine.

Oggetti e accessori, la nuova tendenza era quella di rendere confortevole le abitazioni, sorgono fabbriche di arazzi e aumenta la produzione dell’argenteria e del peltro.

Tutti gli oggetti di uso giornaliero vengono fatti in argento, mentre nelle case delle famiglie borghesi prevale il peltro.

Le forme sono panciute massicce e superfici lisce, le decorazioni sono smerlate con rosoni ed incisioni o cesellature, contorni di viticci fogliame intrecciato e ghirlande.

I piedini imitano colonne e zampe di leone. Gli orafi in quel periodo acquistano il diritto del marchio con le punzonature di carico e di scarico.

La ceramica,  in Italia finisce il suo secolo d’oro agli inizi de seicento, tuttavia la produzione rimane di buon livello.

 

Guida all' Antiquariato

Vocabolario dell’ Antiquariato

 Gli Stili

Secolo XV e XVI

Il Rinascimento

Secolo XVII

Il Barocco

Secolo XVII

La Reggenza

Il Barocchetto e il Rococo

Il Neoclassico

Il Direttorio

Secolo XIX

L'Impero

L'Ottocento

Secolo XX 

Il Novecento, Modern Style

L' Arts Dèco

 

 

 

Informativa sulla privacy
Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!